Il suo titolo è “A forza di essere vento” ed è curato da Oida. Appuntamento al Garibaldi domenica 24 alle 17,30

Concerto-De-AndrèLe canzoni di Fabrizio De André arrangiate per orchestra, una voce narrante che conduce gli spettatori attraverso un viaggio tra musica e parole: è lo spettacolo “A forza di essere vento” che andrà in scena domenica 24 marzo alle 17,30 al Teatro Garibaldi di Figline con il patrocinio del Comune di Incisa e Figline Valdarno.

Sul palco l’Orchestra instabile di Arezzo (OIDA) e il quintetto “De André e la filosofia” (archi, tastiera, chitarra e voce) per la prima volta insieme, per un evento inedito che ricorda il grande cantautore genovese a 20 anni dalla sua scomparsa. Tra i brani eseguiti alcuni tra i più famosi: “La guerra di Piero”, “La canzone di Marinella”, “Creuza de ma”, “Dolcenera” e molte altri. Il concerto è diretto dal M° Daniele Belloni, che ha arrangiato tutti i pezzi per l’orchestra.
I biglietti partono da 13,50 euro e sono acquistabili tramite Terre Etrusche: http://ticketing.terretrusche.com.

Nata appena due anni fa, l’Orchestra instabile di Arezzo si è caratterizzata sin da subito per proporsi come soggetto collettivo, espressione delle più importanti associazioni della provincia aretina e territori limitrofi. Racconta un’idea di musica che va oltre la sua accezione più classica, cercando la contaminazione degli stili e dei generi; si è definita “instabile” per la volontà di misurarsi con linguaggi sempre nuovi e di andare verso direzioni innovative mantenendo sempre un ottimo livello artistico.

L’orchestra deve la sua nascita ad uno sforzo collettivo di 11 associazioni che hanno deciso di collaborare e moltiplicare impegno, passione e idee. Compongono Oida: Associazione Guido Monaco, Kairos, Accademia Musicale Valdarnese, Opera Viwa, Quinte tra le note, So.No.Ro., Voceincanto, Orchestra Giovanile Arezzo, Scuola di Musica Le 7 Note, Spazio Seme; collaborano inoltre con il Liceo Musicale di Arezzo.

Tra le attività dell’orchestra una stagione di musica da camera che si svolge ad Arezzo, grandi concerti come quello di Figline dedicato a Fabrizio De André, eseguito anche a Cortona il 23 marzo, ma anche concerti eseguiti nei mesi passati con Simone Cristicchi, concerti in Italia e all’estero. Oida propone musica, ma anche danza, visual art, nella convinzione che la musica, le arti figurative, le espressioni artistiche non possano avere confini e che uno strumento come l’orchestra Oida possa farsi promotore di un messaggio culturale ampio e diretto a tutti.

Per sostenere le attività di Oida chiunque può richiedere la Oida card, un modo semplice ma importante per condividere la crescita del progetto Oida e contribuire a realizzare sempre più eventi e iniziative che valorizzano la formazione orchestrale dei musicisti.
Oltre al supporto del comune di Figline e Incisa Valdarno le attività di OIDA hanno il contributo e il patrocinio di: Camera di Commercio di Arezzo e Siena, Provincia di Arezzo, Comuni di Arezzo, Bibbiena, Castiglion Fiorentino, Castelfranco Piandiscò, Cortona, Sansepolcro, Convitto Nazionale di Arezzo e sono sostenuti da Euronics e Artecerreta.
Info: www.oidarezzo.it