Alchimie GENERALE.inddSono sei gli spettacoli in concorso per “Alchimie”, la rassegna di teatro (giunta alla sua 11°edizione) che promuove le produzioni giovanili e che si inserisce nell’ambito del progetto “Non è Cultura per vecchi”, grazie al contributo di Fondazione CR Firenze nell’ambito di “Nuovi Pubblici. Bando per programmi di ampliamento e sviluppo dei pubblici per lo spettacolo dal vivo”.

A realizzare la rassegna “Alchimie” sono il Comune e l’associazione Prima Materia, che quest’anno godono anche del supporto di Conkarma, Blanket Studio, Foto d’Arte Lab e Circolo fotografico Arno, oltre che di Arca Azzurra, che parteciperà con i giovani del primo laboratorio teatrale promosso nei mesi scorsi dal Comune per permettere agli under 30 di avvicinarsi al mondo della recitazione e, in generale, del teatro. Quanto agli spettacoli in gara, le date delle messe in scena al Teatro Garibaldi di Figline sono comprese tra il 16 maggio e il 17 giugno.

Si parte il 16 maggio alle 21,30 con lo spettacolo dell’associazione Culturale Masaccio di San Giovanni Valdarno dal titolo “Stand by me” e si procede con “Punti di vista”, in cartellone il 23 maggio alle 21,30 e a cura del Laboratorio teatrale Diesis Teatrango – Isis “Benedetto Varchi” di Montevarchi. Nei giorni successivi andranno poi in scena: “Le supplici”, tratto dall’omonima tragedia di Eschilo (30 maggio; ore 21,30) del Laboratorio teatrale dell’Istituto Paritario “Marsilio Ficino” di Figline; “Ascesa e rovina della città di Mahagonny”, studio ispirato all’omonima opera di Bertolt Brecht curato dal laboratorio teatrale “Si fa teatro giovani” – associazione culturale agita (6 giugno; ore 21,30); “Il lungo viaggio” tratto dall’omonimo racconto di Leonardo Sciascia e portato in scena dal  laboratorio teatrale dell’Isis “Giorgio Vasari” di Figline (8 giugno ore 21,30); “Nemico di classe”, tratto dall’omonima opera di Nigel Williams e a cura del laboratorio teatrale Arca Azzurra Formazione (11 giugno; spettacolo fuori concorso, che prevede due repliche: ore 18 e  ore 21,30). Se quest’ultimo spettacolo è gratuito per un massimo di 50 spettatori, a volta a cui verrà chiesto solo di partecipare attivamente allo spettacolo, il prezzo di ingresso di ognuno degli altri spettacoli è fissato ad 8 euro, con possibilità di riduzione a 6 euro per la fascia 15-19, per gli over 65 e per i tesserati delle biblioteche comunali Rovai (Incisa) e Ficino (Figline). Per gli under 14, invece, l’ingresso è sempre omaggio.

Chi vuole abbonarsi a tutti gli spettacoli, può acquistare il carnet a 25 euro (oppure il ridotto a 20 euro). La rassegna si chiuderà il 17 giugno alle 21,30 al Garibaldi, quando la giuria assegnerà il Leorso 2019 alla compagnia vincitrice.

Per ulteriori informazioni rivolgersi all’Ufficio Partecipazione (055.9125253 oppure ufficio.partecipazione@comunefiv.it) o alla biglietteria del Teatro Garibaldi (apertura un’ora prima dell’inizio dello spettacolo; 055952433).