Continua l’edizione 2016 della rassegna per ragazzi “Alchimie teatrali”, organizzata dal Comune di Figline e Incisa Valdarno in collaborazione con l’associazione Prima Materia di Montespertoli per valorizzare le produzioni giovanili. Il tutto permettendo ai partecipanti di andare in scena al teatro figlinese in 6 appuntamenti, esibendosi fino al 3 giugno in spettacoli di loro ideazione.

LO SPETTACOLO – Saranno i ragazzi del laboratorio teatrale dell’Istituto “Vasari” di Figline ad andare in scena martedì 24 maggio, alle ore 21,30, con il dramma di Henrik Ibsen “Nemico del popolo”. La storia è ambientata in una non identificata cittadina della Norvegia meridionale, dove l’economia ha avuto un notevole impulso dalla nascita di una ormai apprezzata stazione termale, le cui acque hanno molteplici effetti benefici che richiamano sempre più forestieri, come pure  abitanti delle città vicine, nel periodo fra la primavera e l’estate. L’attualità e la forza del messaggio sono affidate alla centralità del conflitto fra salute pubblica e sanità dell’ambiente rispetto a  interesse economico e lavoro., antinomia che percorre e segna anche il nostro presente.

La rassegna continuerà poi nelle serate del 26 maggio (“Salomè” della Compagnia dei Nove), dell’1 giugno (“In tempo di peste” del laboratorio Si fa teatro) e del 3 giugno (“Il signor Pirandello è desiderato al telefono” di Cantiere Artaud), con le esibizioni degli studenti di altre scuole del territorio e di compagnie amatoriali locali, pronti a proporre i loro lavori. Si ricorda, infatti, che tutti gli spettacoli sono ideati e realizzati da giovani fino ai 30 anni che, dopo la partecipazione ad un bando del Comune di Figline e Incisa Valdarno, sono stati selezionati non solo per portare in scena i loro spettacoli ma anche per partecipare ad una serie di laboratori gratuiti, curati da alcuni professionisti del settore (17 marzo-5 maggio). A fine rassegna, inoltre, tutti gli spettacoli saranno valutati da una giuria di esperti – composta da Valerio Valoriani, Angelita Borgheresi, Isabella Valoriani, Riccardo Ventrella e Massimo Salvianti – che assegnerà i tre premi in palio per l’edizione 2016. In particolare, il primo classificato riceverà il Leorso d’oro, un premio in denaro di 1.000 euro e vedrà il proprio spettacolo inserito nel cartellone di prosa 2016/17 del Teatro Garibaldi. Il secondo classificato, invece, riceverà il Leorso d’argento e un premio di 500 euro, mentre il terzo classificato si aggiudicherà il Leorso di bronzo e 250 euro.

 

BIGLIETTERIA –  la biglietteria del Teatro Garibaldi (piazza Serristori, Figline).  Prezzi: intero 8 euro; ridotto 6 euro; gratis fino ai 14 anni. Avranno diritto alla riduzione tutti gli spettatori che non hanno ancora compiuto il 20° anno di età, gli over 65 e tutti i tesserati delle bliblioteche comunali “Marsilio Ficino” (via Locchi, Figline) e “Gilberto Rovai” (piazza Parri,Incisa) oppure del punto lettura BiblioCoop (via Ungheria, Figline).

Per ulteriori informazioni: 055.9125253, ufficio.partecipazione@comunefiv.it oppure visitare il  sito www.fiv-eventi.it